ARU SUBITO IL BOTTO, LA CORSA ESPLODE

Planche des Belles Filles (FRA): A 2.400 metri dall’arrivo il gruppo saliva a velocità folle. Doveva ancora entrare in azione Gerrain Thomas per dare l’ultima trenata a favore di Chris Froome. A quel punto Fabio Aru, il sardo di Villacidro ha piazzato il suo colpo, un po’ per orgoglio un po’ per saggiare la gamba degli avversari. E poi la sorpresa, la pedalata sciolta ha fatto saltare tutte le tattiche dei super programmati atleti del team britannico SKY.

Qui, su questo traguardo, aveva vinto anche Vincenzo Nibali, un amico di Aru, che aveva poi conquistato quella corsa. Oggi Pedal-Aru, dopo un periodo difficile fatto di sacrifici e la sofferenza di non essere al via del Giro che partiva dalla sua terra, si è preso la rivincita più bella diventando uno di quei corridori in grado di vincere tappe a tutti i più Great Tour (Tour, Giro e Vuelta).

Nessun calcolo e nessun controllo al misuratore di potenza, via verso il riscatto e la gloria e un’inaspettata maglia a pois. Cedono diversi big. Su tutti Nairo Quintana e Alberto Contador. 

“Un successo fantastico – il commento di Aru – con una maglia, questa di campione italiano, che mi piace veramente tanto”.

Impressionanti i dati di Aru negli ultimi 5 km. Il suo tempo di scalata è stato di 13’18” a una velocità di 22,560 km/h, con una Vam (velocità ascensionale media) di 1917 e una potenza media di circa 460 watt, ovvero attorno ai 7,4 watt/kg.

Ora per lui un terzo posto a soli 14″ dalla maglia gialla che è passata sulle spalle di Froome.

Venerdì 7 Luglio: Troyes – Nuits Saint Georges – Km 213,5

Tappa che attraverserà gli splendidi vigneti della Borgogna e che non dovrebbe sfuggire agli sprinter, anche se gli ultimi 40 km sono terreno da ventagli.

Scopri tutti i percorsi on the road grazie alla nostra iniziativa streetview e scarica la nostra app

Arrivo:

1. Fabio ARU (Astana) 160,5 km in 3.44’06”, media 43,000 km/h;

2. Daniel Martin (Irl, Quick-Step) a 16”;

3. Chris Froome (Gbr, Sky) a 20”;

4. Porte (Aus, Bmc);

5. Bardet (Fra) a 24”;

6. S. Yates (Gbr) a 26”;

7. Uran (Col);

8. Contador (Spa);

9. Quintana (Col) a 34”;

10. Thomas (Gbr) a 40”.

Classifica:

1. Chris FROOME (Gbr, Sky);

2. Geraint Thomas (Gbr, Sky) a 12”;

3. Fabio Aru (Astana) a 14”