#LAVUELTA2017: LUTSENKO IL CORAGGIOSO, FROOME NON FRULLA MA GUADAGNA

#LAVUELTA2017: LUTSENKO IL CORAGGIOSO, FROOME NON FRULLA MA GUADAGNA

LAVUELTA: Tappa numero 5 e primo vero banco di prova. Si va da Benicassim a Alcossebre. Su e giù per 175,7 km e oggi la fuga va con un coraggioso Alexey Lutsenko (Astana), quello che si era beccato gli insulti del gruppo anche al Tour de France, nella tappa dell’Isoar, quando ci aveva provato da lontana e il gruppo non aveva per niente gradito. Dove vuoi andare? Gli avevano chiesto i colleghi. Lui voleva andare a prendersi quella vittoria che sentiva essere alla sua portata. Un successo che vale doppio per il team Astana che vede vincere un kazako. Coraggioso, calcolatore e bravo in grado di avere la meglio sui duellanti Alaphilippe e Soler […]

#VUELTAESPANA: ITALIANO? NO TRENTIN.. NOMEN OMEN

#VUELTAESPANA: ITALIANO? NO TRENTIN.. NOMEN OMEN

TARRAGONA (SPA): Un italiano atipico Matteo Trentin, uno che viene, come dice il cognome, dal Trentino. Un italiano atipico perché ha un DNA belga. Esperto uomo da classiche, fa parte di una delle più importanti corazzate del ciclismo mondiale, la più attrezzata per le grandi gare del Nord Europa. E la prova di oggi a Tarragona aveva un finale intricato, un tracciato in cui lui è andato a nozze. Pur non essendo un velocista ha messo nel sacco le ruote veloci a cominciare dallo spagnolo Juan Lobato. Il nostro Sacha Modolo, teoricamente più esplosivo di Trentin, è arrivato solo 6°. Tappa tranquilla quindi? Per niente. Una fuga a lunga gitta […]

NIBALI SFIORA LA ROSSA ED E’ VERDE DI GIOIA

NIBALI SFIORA LA ROSSA ED E’ VERDE DI GIOIA

ANDORRA: Vincenzo Nibali, soffre e si stacca, rientra e con un colpo dei suoi infila gli avversari e guadagna una vittoria emozionante sul traguardo di Andorra. Il siciliano ha saputo amministrarsi molto bene, oppure recitare la parte dal consumato attore che perdeva la ruote, prima di trionfare davanti a David Delacruz e Froome. Per lui la soddisfazione della maglia verde, dell’ulteriore balzo in classifica e ora la vetta è a soli 10″. In cima c’è sempre il keniano bianco, Chriss Froome che a quesa Vuelta vuole far bene, meglio degli altri anni, ossia vincere visti i suoi 3 secondi posti passati. “Sapevo che quella di Andorra era una tappa dura […]

ANDORRA PROMETTE SCINTILLE. LA CLASSIFICA DEI BIG

ANDORRA PROMETTE SCINTILLE. LA CLASSIFICA DEI BIG

GRUISSAN (FRA): La seconda tappa della Vuelta Espana ricorda tanto la terza del Giro d’Italia. Finale ventoso e stesse maglie a trionfare. Allora, a Cagliari, fu Fernando Gaviria, a Gruissan invece è Yves Lampaert, entrambi della Quick Step. Per il belga il colpo è doppio visto che c’è anche la maglia rossa del leader della classifica. Un colpo di astuzia ed esperienza con un compagno scaltro come Matteo Trentin a coprire le spalle. Chi sorride però è anche Vincenzo Nibali che ora è a soli 14″ dal Chriss Froome. Lo Squalo è stato il più pronto dei big nel finale e ha guadagnato 5” su Chaves, 8” su Froome e Aru, 13” […]

PARTE LA VUELTA… MA VUOI METTERE IL GIRO A GERUSALEMME?

PARTE LA VUELTA… MA VUOI METTERE IL GIRO A GERUSALEMME?

Parte la Vuelta 2017, ricca di protagonisti. C’è chi è all’ultima recita, come Alberto Contador, chi vuole una doppietta storica, Chriss Froome, chi ha sete di rivincita dopo un 3° posto al Giro d’Italia, Vincenzo Nibali. E poi tutti gli altri che fanno ricco questo cast che vede ben 9 arrivi in salita e sono: Fabio Aru, Romain Bardet, Barguil, i gemelli Yates, Chaves, Majka, Kruijswijk. Meintjes.. La Vuelta si infiammerà presto, già il prossimo lunedì con la salita finale di Andorra luogo di residenza di Purito Rodriguez. Parte la Vuelta ma la suggestione più bella è già quella del 2018 con il Giro d’Italia che al 99% prenderà il via […]

EVERESTING: IMPRESA IMPOSSIBILE? NO, UN PUNTO DI PARTENZA

EVERESTING: IMPRESA IMPOSSIBILE? NO, UN PUNTO DI PARTENZA

LIVIGNO: Missione compiuta. Passo Umbrail, il lato svizzero dello Stelvio, fatto per ben 9 volte in un solo giorno: Si chiama Everesting, per qualcuno potrebbe essere un’impresa, per altri, come nel caso dell’israeliano di Tel Aviv Erez Zarum, si tratta di una fase di passaggio verso obiettivi più ambiziosi. Zarum, nato nel 1987, da mesi si sta allenando per l’evento e rimarrà a Livigno fino ai primi di ottobre, punta infatti al double Everesting, ossia il doppio del dislivello appena realizzato. La prossima volta, quella dei 17.700 metri, sarà sul passo Gavia. Data ancora da fissare, dipenderà dal meteo, ma probabilmente sarà ai primi di settembre, giusto il tempo di […]

VUOI SFIDARE UN CICLISTA PROFESSIONISTA? ECCO LA SFIDA

VUOI SFIDARE UN CICLISTA PROFESSIONISTA? ECCO LA SFIDA

Se ami la bici e vuoi metterti in gioco prova a sfidare i professionisti del pedale. Il nostro testimonial Davide Martinelli (Team Quick Step) ha effettuato per noi un percorso da tappa di montagna degna di un Grande Giro. Partenza dall’Alpen Village di Livigno, Passo Forcola e discesa su Tirano attraverso Poschiavo e la Svizzera prima di risalire a Bormio e Foscagno. Ora tocca a te sfidarlo. Scegli tu se vuoi farlo sul totale del tracciato oppure se concentrarti solo su una delle salite cronometrate. Quali sono? Il Passo della Forcola, da Livigno, il Passo del Foscagno, da Bormio, il Passo Eira in direzione Livigno. ( tutti i dati qui: http://dev.sportplushealth.com/sport/it/component/sph/training/39035 […]

PER FARE L’IROMAN SERVE LA QUALITA’, NON LA QUANTITA’

PER FARE L’IROMAN SERVE LA QUALITA’, NON LA QUANTITA’

Portare a termine un Ironman per molti è il sogno di una vita sportiva. Per altri un lavoro, per qualcuno, come Paolo Lanfranco una passione da combinare con famiglia e professione ma che proprio sul più bello ti regala emozioni in grado di inondare corpo e mente. “Ho terminato a Kagenfurt, in Austria il mio Ironman. – spiega il piemontese – All’arrivo ho tolto dal taschino posteriore le foto di 2 amici: Cristian e Alessia. Sono venuti a mancare in un incidente. In particolare Cristian era un tipo estroverso che faceva molte cose estreme e questo gesto era adatto per lui. L’idea della foto era un pensiero riservato, me l’ero […]

#MOGAST: L’EVENTO PIU’ DURO PER I PARTECIPANTI PIU’ SVITATI

#MOGAST: L’EVENTO PIU’ DURO PER I PARTECIPANTI PIU’ SVITATI

    Si scrive Mogast è l’acronimo di Mortirolo, Gavia e Stelvio tutti messi assieme per una delle pedalate più dure e pazze al mondo. Nessuna classifica, un momento di festa organizzato da un gruppo di 5 amici con circa 60 partecipanti (di cui 40 pedalanti) per un appuntamento spontanteo all’insegna dello stare assieme, pedalare e scoprire qualcosa di nuovo nel territorio. La tribù dei temerari è composta dal 50% di messenger berlinesi, il resto da Danimarca, Italia, Svizzera e Olanda. Abbigliamento e biciclette di tutti i tipi: acciaio, carbonio, single speed. Ebbene sì, c’è stato anche chi ha scalato i 3 passi con una bici senza cambi. Nessuna esasperazione, ognuno […]

CASSANI, ABOLIAMO LE CRONO. NON SONO D’ACCORDO

CASSANI, ABOLIAMO LE CRONO.  NON SONO D’ACCORDO

  Parlando con il CT del ciclismo, Davide Cassani, persona estremamente appassionata e competente, mi sono ritrovato a discutere di una sua proposta legata alle gara a tappe. L’idea, a metà tra la provocazione e lo spunto di riflessione è comunque suggestiva e intrigante.   Abolire le crono nei grandi giri? No, non sono d’accordo. È sicuramente bello avere una gara incertissima che si svolge sempre sul filo dei secondi, magari sugli abbuoni per una suspence finale crescente. Anche l’ultimo Giro d’Italia si è concluso solo all’ultima tappa e la crono ha dato la svolta finale definendo le gerarchie. Tom Dumoulin è stato un degnissimo vincitore sfruttando le proprie doti […]