GIRO D’ITALIA: FROOME NON E’ PIU’ LUI? E INVECE CRESCERA’.. ECCO PERCHE’

GIRO D’ITALIA: FROOME NON E’ PIU’ LUI? E INVECE CRESCERA’.. ECCO PERCHE’

Froome non è quelle che conosciamo, Froome non va, la maledizione del Giro per il Team Sky.. sono queste alcune delle frasi più ricorrenti da parte dei soliti gufi sempre pronti a volteggiare sulle disgrazie, in questi primi giorni di corsa rosa. A dire il vero i bersagliati sono 2: oltre all’inglese anche Fabio Aru, sarto del team UAE. L’arrivo all’Etna ha premiato Esteban Chavez e Simon Yates, rispettivamente con la tappa e la maglia rosa. Si è trattato di una frazione che ha riservato diversi colpi di scena. Il primo legato alla svista del gruppo che ha lasciato andare una fuga gigantesca. Il secondo quello di aver permesso ad […]

FROOME: DUE PESI E DUE MISURE?

FROOME: DUE PESI E DUE MISURE?

Due pesi e due misure. Sembra questa l’impressione che emerge dal caso Froome che in questi giorni sta mettendo a sottosopra il mondo del ciclismo per il famoso clenbuterolo, più comunemente conosciuto come Ventolin.   La prassi prevede solitamente che in caso di positività ad un controllo scatti la comunicazione ufficiale all’atleta e al team che dovrebbe sospendere il corridore dall’attività sportiva. In questo caso la sospensione non si è verificata e la notizia non è stata rivelata. Rispetto ad altre passate esperienze il riserbo è stato altissimo. Il Team Sky, di cui Froome è un dipendente, ha tenuto un comportamento insolito non prendendo provvedimenti come invece vorrebbe il codice […]

BASTANO POCHI SECONDI PER DISTRUGGERE IL LAVORO DI MESI

BASTANO POCHI SECONDI PER DISTRUGGERE IL LAVORO DI MESI

  “Cinque minuti, solo cinque minuti, è tutto ciò che ci è voluto per finire questo tentativo che mi è costato mesi di durissimo lavoro”. Sono queste le prime parole dell’ultarcycler Erez Zarum, da TelAviv, che non ha potuto portare avanti il suo straordinario tentativo di Double Everesting. Eh sì, perché un Everesting non bastava più al piccolo scalatore israeliano che ad agosto aveva scattato per 9 volte il passo dell’Umbria, il lato svizzero dello Stelvio. Aveva deciso di metterne 2 assieme e di completarli in meno di 48 ore… quasi 17.000 metri di dislivello. E’ lui stesso a fornire la spiegazione di quanto accaduto poco dopo il via del suo […]

TRENTIN, IL VERO MATADOR PARLA ITALIANO. NIBALI CI PROVA… QUINDI C’E’

TRENTIN, IL VERO MATADOR PARLA ITALIANO. NIBALI CI PROVA… QUINDI C’E’

ELZOPO (SPA): In attesa del colpaccio dei nostri uomini da classifica oggi il vero matador è Matteo Trentin. L’azzurro, onesto e tosto gregario, per la seconda volta in questa Vuelta si prende la licenza di vincere (Caravaca – Elpozo di 164,8, con il Collado Bermejo) in modo dirompente. Quella di Trentin non è una vittoria, ma una lotta di forza con avversari tenaci che lui stritola grazie ad una condizione di forma speciale e si prenota per essere l’uomo in più di Davide Cassani al prossimo Campionato del Mondo su strada. Sulle rampe finali finali Trentin ha attaccato insieme a Roson e Rojas andando a raggiungere Janse Van Rensburg e poi in […]

SI SALE ANCORA E CHAVEZ RITROVA IL SORRISO

SI SALE ANCORA E CHAVEZ RITROVA IL SORRISO

XORRET DE CATI: Oggi si sale ancora alla Vuelta Espana. Il duello più interessante in classifica è quello fra Froome e Chavez. Il piccolo colombiano ha superato momenti difficili in questa stagione dove ha avuto prima un infortunio che l’ha appiedato per 60 giorni, e in seguito ha perso tragicamente una persona cara del suo staff. Non le condizioni migliori per emergere ad alto livello e infatti al Tour de France è affondato.  Ora Chavez ha ritrovato morale, gambe e sorriso e punta dritto al podio. Per il successo alla Vuelta 2017 è durissima visto che a cronometro è destinato a prendere minuti a manciate. LA TAPPA: Si parte da […]

MONTAGUTI, COME TI SCALO L’ETNA… STORIA DI VAM E WATT

MONTAGUTI, COME TI SCALO L’ETNA… STORIA DI VAM E WATT

Analisi Tappa 4 Giro d’Italia 2017 Cefalù Etna.. in collaborazione con Rubens Bertogliati, preparatore ed ex professionista di ciclismo.   La 4a tappa del giro d’Italia 2017 ha portato i corridori da Cefalù al Monte Etna. La tappa comprendeva un gran premio della montagna di seconda categoria (Portella Femmina Morta di 33 km con un dislivello di 1500 metri) e nel finale l’ascesa verso la sommità del vulcano, dopo 18km di ascesa con 1200 metri di dislivello. Era la prima frazione di salita ed é stata caratterizzata da una fuga a 4 partita nei primi km di corsa e che ha salutato il successo dello sloveno Jan Polanc. Una giornata […]

DAL SOGNO DELLA ROSSA A QUELLO PER LA ROSA

DAL SOGNO DELLA ROSSA A QUELLO PER LA ROSA

MONZA: Dalla città dell’audromo a quella della moda e del fashion. Nemmeno 30 km a tutta velocità dove il favorito resta Tom Dumoulin. Si gareggia su stradone larghissime, e sarebbe bello poter pedalare in sicurezza tra le 2 città lombarde anche nella quotidianità, cosa impossibile perché di fatto pericolossiama.Milano è ormai l’arrivo storico del Giro, dopo le partentesi di Brescia e Trieste, è rinato l’amore tra la corsa rosa e la capitale lombarda. Sarà grand passerella per tutti con meritati applausi. Fernando Gaviria dovrebbe confermare la maglia a punti, Bob Jungels quella bianca e Mikel Landa quella azzurra dei GPM. Unica piccola incognita per la rosa: Dumoulin, Nibali o Quintana? […]

PARADISO DEGLI SCIATORI, POSSIBILE INCUBO PER I CICLISTI

PARADISO DEGLI SCIATORI, POSSIBILE INCUBO PER I CICLISTI

ORTISEI: Dopo le altissime montagne lombarde, una tappa di resistenza come quella di Canazei dove si è rimasti in sella per sei ore, ora si cambia di nuovo tutto e la centralina dei corridori deve essere rimappata totalmente. Si parte da Moena, in Val di Fassa, e dopo 137 chilometri si arriva ad Ortisei – St Ulrich dopo ben 5 gran premi della montagna (Passo Pordoi, Passo Valparola, Passo Gardena, Passo Pinei e la salita finale di Pontives). Uno sforzo intenso, che potrebbe mettere in croce certi motoroni diesel. In maglia rosa c’è ancora la farfalla volante, Tom Dumoulin, che oggi ha subito gli attacchi già sulla salita di Aprica, […]

LA FIGUMANIA AL GIRO

LA FIGUMANIA AL GIRO

E’ scoppiata la mania per le figurine Panini sul Giro d’Italia. La nuova raccolta, uscita in edicola a fine aprile, in solo due settimane ha appassionato le decine di migliaia di ciclisti e di simpatizzanti delle due ruote in tutta Italia, a partire dagli stessi corridori della Corsa Rosa. Tra i vari team fioccano gli scambi, mentre su Twitter si moltiplicano le foto e gli annunci dei singoli atleti: in un simpatico video Sacha Modolo si interroga disperato “Dov’è la mia figurina?”, da parte sua Jacopo Guarnieri offre una figurina di Simone Ponzi in cambio della sua, raddoppia il team francese FDJ che propone due figurine di Jeremy Roy per […]