TIRARE UNA VOLATA? WATTAGGI ELEVATI. PAROLA DI COACH

L’ANALISI DEL COACH PAOLO MARCHETTI:

Analizzando il file di Davide Martinelli, relativo alla 6°tappa del tour of Guangxi, che si presenta nel calendario internazionale come ultima corsa a tappe stagionale, troviamo una tappa di 168 km percorsa ad una media di 44 km/h. Una tappa molto tirata e percorsa ad altissimo ritmo malgrado sia l’ultima fatica stagionale. La distanza complessiva è stata coperta in 3 ore e 47 minuti.

Analizzando il file nel dettaglio troviamo, nell’ultimo tratto di gara, un susseguirsi di cambi di ritmo repentini e molto impegnativi che durano fino al momento in cui il nostro atleta prende in mano la situazione di gara con una progressione da oltre 1100 watt che mette in fila il gruppo e permette ai corridori della QUICK STEP FLOORS di vincere la tappa grazie a quell’azione.

Possiamo confermare, come già approfondito, che con un buon lavoro specifico durante gli allenamenti di rifinitura ha permesso a Davide di presentarsi pronto per svolgere il fondamentale ruolo di penultimo uomo, e quindi colui che porta i compagni che faranno la volata nella migliore posizione possibile.

I DETTAGLI: Negli ultimi 7 km si registra una potenza media di oltre 295 watt e una velocità media di 53 km/h . Il picco massimo è 65 km orari al momento del lancio del gruppo, momento in cui ha compiuto lo sforzo massimo.

A conferma di questo grandissimo exploit e possiamo visualizzare il raggiungimento del picco di frequenza cardiaca che coincide con 188 battiti e 1162 watt nel momento chiave della gara.

Il finale di gara è stato molto duro perchè movimentato da continui scatti e cambi di ritmo fino al momento di svolta.

Ultima nota che conferma l’ottimo momento di forma di Davide: al termine del suo lavoro ha recuperato dal massimo sforzo fino al momento di stop del gps in modo molto rapido, passando dai 188 battiti ai 140 nell’arco di circa 1 minuto.

SCOPRI TUTTI I DETTAGLI